Chi Siamo

 

 

Comitato Festeggiamenti

 
 
 

Breve Storia del Comitato Festeggiamenti Zelarino

 

La storia inizia nel 1966, quando un gruppo di volonterosi decisero di organizzare una festa che potesse aggregare la comunità di Zelarino.

Nacque così la "Sagra di San Vigilio" dedicata al Patrono. Assieme a questa si formò il “COMITATO FESTEGGIAMENTI ZELARINO”, un gruppo di persone che dedicò e dedica tuttora il suo tempo libero per organizzare varie manifestazioni che si svolgono durante tutto l'anno con lo scopo di creare dei momenti di ritrovo, di condivisione, di "stacco" dalla solita routine quotidiana divertendosi in allegria.

La Sagra di San Vigilio nel 2016 è arrivata alla sua 50a Edizione e questa ancora oggi resta la manifestazione più importante organizzata dal Comitato. Se gli scorsi anni aveva un motivo d’interesse per tutta la cittadinanza, oggi questa manifestazione oltre a raggiungere una tappa molto importante, segna anche l’inizio di una nuova era…la creazione del “Nuovo Patronato”

Nonostante il passare degli anni, il Comitato ha cercato di mantenere invariati alcuni elementi considerati fondamentali come:

   - le giostre che con le loro luci e musiche ravvivano la festa soprattutto ai più piccoli,

   - la carne alla brace accompagnata dal buon vino,

   - la musica e i balli in compagnia,

cercando comunque anno dopo anno di aggiungere sempre nuove e allettanti proposte sia per il divertimento sia per quanto riguarda la cucina.

Tra queste varie proposte, quella culinaria è diventata fondamentale per la Sagra di San Vigilio ossia… gli "gnocchi fatti in casa", ovviamente di patate e preparati giornalmente da abilissime signore che nell’impasto mettono, oltre ai soliti, un ingrediente segreto che li rende unici e che si può svelare: amore, ma soprattutto impegno come se li dovessero preparare e servire la domenica per i propri cari.

Il “COMITATO FESTEGGIAMENTI ZELARINO” organizzava queste feste e si preoccupava della loro buona riuscita cercando di dare alla "gente" sempre nuove possibilità di aggregazione, socializzazione e divertimento ed è proprio per questo che con il passare del tempo si sono aggiunti altri appuntamenti da considerare ormai stabili come:

   - la festa della "PIROEA PAROEA" che si tiene il 6 gennaio, con il tradizionale falò da cui trarre gli auspici per l'anno nuovo,

   - il famoso "CARNEVALE DEI RAGAZZI" rivolto al mondo dei più giovani ma che per la particolarità e la voglia di tradizione coinvolge tutte le età con la sfilata di carri allegorici, gruppi mascherati e tanto divertimento.

Inoltre organizza annualmente il "CONCERTO DI NATALE" che si svolge in chiesa.

Anche la "CASTAGNATA" ad Ottobre con castagne, vin brulè e giochi per grandi e piccini è stata per molti anni interesse per la cittadinanza, negli ultimi anni è stata sospesa per dare spazio ai lavori del “Nuovo Patronato”, ma è nel cuore del Comitato riprogrammare questo evento

Il COMITATO ha dato vita anche per 18 anni alla famosa "FESTA DEL MOSTO" che si svolgeva a Settembre con costumi tradizionali, canti e carosello folcloristico avendo come unico elemento trainante "IL MOSTO".

Festa molto amata dagli abitanti di Zelarino ma con grande riscontro anche dai paesi limitrofi e che, purtroppo per motivi di carattere logistico, è stata abbandonata con grosso dispiacere di tutti noi.

Il COMITATO FESTEGGIAMENTI ZELARINO è una associazione senza scopi di lucro.

Tutti il ricavato delle varie manifestazioni va in beneficenza.

Tra le varie cose fatte, ricordiamo:

   - il completo restauro e ricollocazione dell'organo "NACCHINI 1780" avvenuto dal 1993 fino al 2000,

   - l'aiuto dato per la ristrutturazione del campanile e della scuola materna parrocchiale,

   - la costruzione di un acquedotto con relativa fontana in Congo

e molte altre beneficenze.

Il COMITATO tuttora continua con queste finalità cercando sempre nuovi volontari, giovani o meno giovani che siano, che possano aiutare i circa oltre 100 Soci che già ne fanno parte a trovare sempre nuovi stimoli per arrivare ad uno scopo comune, quello del divertimento e della beneficienza.